index

caratteristiche

autore

storia

laboratorio

vetrina

informazioni


la lavorazione
Cosa serve per fare la scagliola

I componenti
Il gesso (solfato di calcio biidrato) è usato generalmente nella qualità chiamata alabastrino che possiede una tonalità molto chiara; è macinato finemente ed essendo calcinato tra i 130° e i 170° C possiede una sufficiente durezza. La colla, più precisamente colla d'ossa, anche nota come colla in perle, viene lasciata in acqua per 24 ore, e successivamente sciolta a bagno-maria. Si ottiene in questo modo un buon legante ma non eccessivamente saldo altrimenti l'operazione di levigatura risulterebbe problematica. I pigmenti in polvere sono terre naturali e ossidi.

La lavorazione
Ad una estrema semplicità della ricetta fa da controparte una lavorazione laboriosa ed attenta; il risultato di una scagliola finita passa attraverso 4 fasi:
- l'impasto
- la levigatura
- la stuccatura
- la lucidatura

Abbiamo poi raccolto alcuni campioni di scagliola finita, in modo da poter vedere la varietà di colori e venaature che si possono ottenere.










Web by compositi©2008
area riservata